Le News di casa Gilbertina - Gilbertina Soresina

info@gilbertina.it
Vai ai contenuti

Gilbertina Soresina - Rucker Sanve San Vendemiano 67-80

Gilbertina Soresina
Pubblicato da in Serie B · 3 Novembre 2019
Gilbertina Soresina - Rucker Sanve San Vendemiano 67-80

Gilbertina Soresina: Alessio Tugnoli 18 (4/8, 2/6), Gianluigi Prestini 10 (2/9, 1/3), Arnold Mitt 10 (4/5, 0/0), Alessandro Bonci 9 (3/4, 1/2), Filippo Guerra 8 (0/3, 2/4), Davide Toffali 6 (0/7, 1/5), Matteo Lottici 3 (0/0, 1/4), Fausto Martinelli 3 (0/1, 1/1), Alberto Bandera 0 (0/0, 0/0), Andrea Pala 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 14 / 24 - Rimbalzi: 26 4 + 22 (Gianluigi Prestini 6) - Assist: 10 (Filippo Guerra 4)
Rucker Sanve San Vendemiano: Luca Toniato 22 (6/10, 2/2), Jacopo Preti 13 (0/0, 3/7), Jacopo Vedovato 10 (4/5, 0/0), Andrea Tassinari 10 (3/5, 1/4), Antonello Ricci 10 (4/5, 0/3), Edoardo Rossetto 10 (3/4, 1/2), Giordano Durante 3 (0/0, 1/3), Federico Tognacci 2 (1/3, 0/0), Tommaso Gatto 0 (0/1, 0/1), Djordje Grgurovic 0 (0/1, 0/0)
Tiri liberi: 14 / 18 - Rimbalzi: 35 4 + 31 (Luca Toniato 9) - Assist: 11 (Jacopo Preti , Antonello Ricci 3)
____________________________________________________________________________________________

Soresina -
E sono sette. 7 sconfitte consecutive per un inizio shock di campionato.
La Gilbertina cede ancora una volta tra le mura amiche, ancora una volta contro una vera BIG del campionato e ancora una volta subendo il solito break in avio di secondo quarto.
Eppure i gialloverdi non stavano sfigurando al cospetto di Tassinari e compagni. Un buon avvio di gara con un buon ritmo e soprattutto un ottimo approccio mentale.
Succede però che, vuoi per le poche rotazioni a disposizioni, vuoi per la differenza tecnica tra le due squadre, quando Sanvendemiano alza il ritmo e aumenta la pressione difensiva piazza un mortale break di 17-3 che di fatto chiude la partita già al secondo quarto.
Piace la reazione soprattutto di Alessio Tugnoli, il migliore tra i padroni di casa, ma dall'altra parte ci sono Toniato e Preti che non sbagliano un tiro e Tassinari che detta i ritmi e manda a canestro i suoi compagni con una facilità disarmante.
Sulla panchina gialloverde, Scaroni e Nero cercano strategie per scardinare la difesa avversaria e cercare di arginare l'ondata di piena dei veneti.
Pesano ancora tantissimo, però, le assenze di Ygor Biordi (che dovrebbe recuperare per la prossima giornata), di Alessio Bolis
(che riprenderà ad allenarsi a metà novembre) e di Andrea Pala (ancora incerta la sua prognosi).
Nel frattempo bisogna pensare alla gara di domenica a Mestre. Un vero e proprio spareggio che, già all'ottava di campionato potrebbe avere un valore importantissimo per la zona salvezza.




Torna ai contenuti